Magnetoterapia

La magnetoterapia è una particolare tipologia di macchinario che sfrutta gli impulsi elettromagnetici a bassa frequenza per contrastare sintomatologie legate a stati infiammatori o a patologie ossee.

Gli apparecchi di magnetoterapia generano campi prevalentemente magnetici statici o tempo-variabili con frequenza bassa. I campi magnetici pulsati vengono impiegati nel campo della fisioterapia già da qualche decennio; gli impulsi generati  eccitano le cellule aiutando la rigenerazione dei tessuti ossei e cutanei, migliorando la circolazione del sangue e stimolando la produzione di endorfine (particolari sostanza prodotte dal sistema nervoso neurovegetativo) che riducono  il dolore che accompagna inevitabilmente lo stato infiammatorio.

La magnetoterapia a campi magnetici pulsati stimola l’assimilazione del calcio da parte delle ossa che risulteranno più resistenti e soprattutto mano soggette a problematiche di osteoporosi.

Indicazioni

L’utilizzo della magnetoterapia è indicato in caso di:

– fratture recenti o ritardo di consolidazione

– osteoporosi

– morbo di Sudeck

– pseudoartrosi

– artropatie di natura infiammatoria e degenerativa.

Controindicazioni

Rimane  controindicata nei casi di portatori di pace-maker, gravidanza e nelle persone con problematiche tumorali.